Il momento perfetto per serramenti e schermature solari

Se state pensando di cambiare infissi questo è il momento perfetto. I serramenti di ultima generazione sono un potente alleato per ridurre l’impatto ambientale, per abbattere le spese di riscaldamento e di climatizzazione e per aumentare la sicurezza di tutta la casa. Non solo serramenti: comfort all’interno così come all’esterno, grazie alle pergole bioclimatiche e alle tende da sole, le soluzioni ideali per vivere al massimo il proprio outdoor. Con l’ecobonus serramenti e schermature solari comportano anche vantaggi fiscali. Vediamo insieme quali e come ottenerli.

Che cos’è l’ecobonus?

Con la legge di Bilancio è stata resa ufficiale la proroga dello sconto fiscale per chi effettua lavori di riqualificazione energetica. L’ecobonus prevede incentivi e agevolazioni per chi fa realizzare opere destinate a migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Ecobonus 2018: i serramenti

L’ “edizione ecobonus 2018” ha introdotto alcune modifiche per ampliare i soggetti beneficiari e gli interventi effettuabili. Fino al 31 dicembre 2018 l’ecobonus comprende anche la sostituzione dei serramenti con detrazione del 50% della spesa. E nello specifico, come recita l’ Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica (ENEA), sono ammesse spese per:

  • fornitura e posa in opera di nuove finestre con infissi;
  • integrazione e sostituzione dei componenti vetrati;
  • fornitura e posa in opera di scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti.

Incentivi per schermature solari e chiusure oscuranti

Tra gli interventi che rientrano nell’ecobonus con detrazione del 50%, ci sono anche le schermature solari e le chiusure oscuranti. Si tratta di tende da sole, pergotende, pergole bioclimatiche. Anche in questo caso ENEA ha definito un vademecum, dove vengono chiariti i requisiti tecnici specifici dell’intervento.

A quanto ammonta l’ecobonus?

L’importo massimo detraibile varia a seconda degli interventi. Nel caso di serramenti, schermature solari e chiusure oscuranti, la soglia di detraibilità è di 60.000 euro. Per le ristrutturazioni fatte allo scopo di diminuire il consumo energetico e l’impatto ambientale, il tetto massimo di spesa incentivabile è di 100.000 €. Invece per il rifacimento degli impianti il massimo di spesa ammonta a 30.000 euro.

Chi può usufruire dell’ecobonus?

La detrazione fiscale è rivolta a tutti i soggetti privati, liberi professionisti, imprese, società e enti pubblici che vantano proprietà o interesse verso l’immobile sul quale verranno eseguiti i lavori. Nel caso di soggetti privati l’incentivo è estendibile anche alle persone conviventi e familiari. Gli immobili devono essere “esistenti” ossia accatastati.

Come ottenere l’ecobonus?

Per ottenere l’ecobonus – e le conseguenti detrazioni – ci sono precise procedure da seguire e documenti da presentare online sul sito dell’ENEA. In caso di interventi per singole unità immobiliari è sufficiente presentare certificazione del fornitore. Andranno conservati invece i seguenti documenti:

  • relazioni tecniche, dove previste;
  • schede dei materiali utilizzati;
  • fatture relative alle spese sostenute;
  • ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA;
  • ricevuta del bonifico bancario.

Per i tuoi progetti passa dal nostro showroom, insieme troveremo la soluzione ideale per te, per la tua casa e per le tue esigenze.

Ecobonus per serramenti e schermature solari: guida all’incentivo 2018 ultima modifica: 2018-06-04T11:00:22+00:00 da editorcabiria